Crea sito

Si chiama Naked Terapy ed è ispirata alle tecniche utilizzate da Sigmund Freud: ma se il padre della psicanalisi utilizzava l'associazione libera (chiedere al paziente la prima cosa che gli venisse in mente), Sarah White usa lo spogliarello come metodo per curare i propri pazienti. Secondo la filosofia della ventiquattrenne psicologa di New York, che si esibisce in sedute di terapia durante le quali si denuda gradualmente, lo streap servirebbe ad attirare l'atttenzione dei pazienti: i successi maggiori, nemmeno a dirlo, si ottengono con i pazienti di sesso maschile, "di solito più restii a recarsi da uno psicologo".

La White non esercita solo nel suo studio newyorkese, ma anche on line: una seduta di Naked Terapy costa circa 150 dollari e viene effettuata tramite skipe, con una webcam e una finestra di testo a disposizione della dottoressa per 'curare' il paziente. Ogni seduta inizia con la dottoressa White completamente vestita: nel corso della visita Sarah si spoglia fino a rimanere nuda, o quasi. Nonostante questo tipo di terapia non venga riconosciuta come tale in ambito medico sono in molti ad affidarsi alle cure di Sarah White: non solo uomini sposati o giovani studenti, tra i pazienti della dottoressa si possono trovare anche alcune giovani donne, estematrici della Naked Terapy.